Aggiornamento Piano di vaccinazione anti Covid-19


A partire da venerdì 21 ottobre i cittadini di età pari o superiore a 60 anni che hanno già ricevuto una seconda dose di richiamo di vaccino anti Covid-19 a mRNA monovalente possono prenotare l’appuntamento per un’ulteriore dose di richiamo di vaccino anti Covid-19 (5° dose) a mRNA bivalente, come previsto dalla Circolare del Ministero della salute n. 0043189-17/10/2022-DGPRE-DGPRE-P.

– Cittadini di età ≥ 80 anni, 

– Ospiti delle strutture residenziali per anziani 

– Cittadini di età ≥ 60 anni con fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti 

La quinta dose può essere somministrata dopo un intervallo minimo di almeno 120 giorni (4 mesi) dalla seconda dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo).

La pre-adesione sarà invece attiva a far data da mercoledì 26 ottobre 2022.

Su richiesta dell’interessato, anche tutti gli altri soggetti ultrasessantenni che hanno già ricevuto un secondo richiamo con vaccino a mRNA monovalente , potranno comunque vaccinarsi con un’ ulteriore dose di vaccino a mRNA bivalente, una volta trascorsi almeno 120 giorni dal secondo richiamo o dall’ultima infezione da SARS-CoV-2 (data del test diagnostico positivo).

Si specifica, infine, che, per tutti i vaccini anti-SARS-CoV-2/COVID-19 autorizzati in Italia, è possibile la somministrazione concomitante (o a qualsiasi distanza di tempo, prima o dopo) con altri vaccini (es. Antinfluenzale),, con l’eccezione del vaccino contro il vaiolo delle scimmie (MVA-BN).

Le categorie sopracitate che hanno già ricevuto una seconda dose di richiamo con vaccino a mRNA monovalente,  possono effettuare l’ulteriore somministrazione:

  • trascorsi almeno 120 giorni dall’ultima dose Booster
  • trascorsi almeno 120 giorni dall’ultima infezione da SARS-CoV-2 (data del test diagnostico positivo).

Su richiesta dell’interessato, anche tutti gli altri soggetti ultrasessantenni che hanno già ricevuto un secondo richiamo con vaccino a mRNA monovalente , potranno comunque vaccinarsi con un’ ulteriore dose di vaccino a mRNA bivalente, una volta trascorsi almeno 120 giorni dal secondo richiamo o dall’ultima infezione da SARS-CoV-2 (data del test diagnostico positivo).

Si specifica, infine, che, per tutti i vaccini anti-SARS-CoV-2/COVID-19 autorizzati in Italia, è possibile la somministrazione concomitante (o a qualsiasi distanza di tempo, prima o dopo) con altri vaccini (es. Antinfluenzale), , con l’eccezione del vaccino
contro il vaiolo delle scimmie (MVA-BN).

ALLEGATI